Seleziona una pagina

Digitalizza la tua impresa adesso! Con il nuovo Voucher della Camera di Roma!

31 Lug, 2019

Scheda agevolazione

Fino a 10.000 euro di contributi in Voucher Digitali Impresa 4.0 per l’acquisto di beni, servizi di consulenza e formazione per le nuove competenze e tecnologie digitali. Prorogato al 30 Settembre 2019!

Possono beneficiare le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Roma. Le imprese devono essere attive, in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese e con il pagamento del diritto annuale.

a) servizi di consulenza/formazione, da sostenere in modo obbligatorio;
b) acquisto di beni strumentali e servizi (attrezzature tecnologiche, software e servizi informatici), funzionali all’acquisizione delle tecnologie ricomprese nel bando, nel limite del 50% del costo totale del progetto.

Per la Misura A e la  Misura B  è previsto un investimento minimo in spese ammissibili di € 3.000,00 ed un contributo massimo di € 10.000,00.

Nuova edizione 2019

Se sei di Roma e non sei riuscito a partecipare al “Voucher per la digitalizzazione delle Pmi” del Ministero dello Sviluppo Economico, per mancanza di tempo o perché non sei riuscito a recuperare in tempo la tua CNS, ci sono buone notizie per te. Hai tempo fino al 30 Settembre 2019 per finanziare il tuo progetto di digitalizzazione d’impresa.

La Camera di Commercio di Roma, infatti, eroga contributi a fondo perduto per agevolare la digitalizzazione delle imprese operanti nella provincia di Roma.

Con l’iniziativa “Bando voucher digitali I4.0 – Edizione 2019” sono proposte due misure che rispondono ad altrettanti obiettivi specifici tra loro complementari:

  1. sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie relative ad industria 4.0;
  2. promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI romane, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Nazionale Impresa 4.0.

Attenzione!

Ogni impresa può presentare una sola richiesta di contributo/voucher alternativa tra la misure A e B. Perciò dovrai decidere se partecipare come singola impresa – misura B – oppure presentare un progetto in aggregazione con altre imprese – misura A.

Chi può richiedere il Voucher per la digitalizzazione delle imprese della Camera di Commercio di Roma?

Vediamo subito, nel dettaglio, quali sono i beneficiari del contributo a fondo perduto previsto da Bando voucher digitali I4.0 – Anno 2019:

MPMI ovvero micro, piccole e medie imprese: 

  • con sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Roma
  • iscritte nel registro delle imprese
  • in regola con il pagamento del diritto annuale camerale.

Quanto è possibile richiedere?

Questa è un’altra buona notizia!

La nuova edizione del Voucher prevede un importo massimo maggiore rispetto alla precedente. Mentre la scorsa edizione prevedeva un massimo di € 3.000, la nuova edizione prevede un importo massimo di € 10.000 per entrambe le misure, oltre la premialità relativa al rating di legalità.

Per quanto riguarda la Misura B, questi importi sono limitati alle seguenti percentuali:

  • servizi di consulenza/formazione, da sostenere in modo obbligatorio per almeno il 50%delle spese ammissibili;
  •  acquisto di beni strumentali e servizi (attrezzature tecnologiche, software e servizi informatici), funzionali all’acquisizione delle tecnologie ricomprese nel bando, nel limite del 50%delle spese ammissibili.

In relazione alla Misura A, gli importi dei contributi sono limitati alle seguenti percentuali:

  • nel caso dei servizi di consulenza e formazione in materia di innovazione, il 75% dei costi ammissibili;
  • nel caso di acquisto di beni strumentali e servizi, il 50% dei costi ammissibili.

Per la Misura A sono considerati ammissibili, inoltre, i costi relativi alle spese per le attività di coordinamento e supporto amministrativo alle imprese svolte dal soggetto proponente, fino ad un massimo del 5% del costo del progetto e nella misura massima di € 500,00.

 

Quali sono le spese finanziabili con il voucher per la digitalizzazione?

Per entrambe le Misure, sono ammissibili esclusivamente spese per servizi di consulenza e/o formazione relative ad una o più tecnologie tra le seguenti:

  • soluzioni per la manifattura avanzata
  • manifattura additiva
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa del e nell’ambiente reale (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D) 
  • simulazione
  • integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • cloud
  • cybersicurezza e business continuity
  • big data e analytics
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time”)
  • software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-impresa, impresa-campo con integrazione telematica dei dispositivi on- field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field); incluse attività connesse a sistemi informativi e gestionali – ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc – e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento (RFID, barcode, etc
  • sistemi di e-commerce
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet e fatturazione elettronica
  • sistemi EDI, electronic data interchange
  • geolocalizzazione
  • sistemi informativi e gestionali (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.)
  • tecnologie per l’in-store customer experience
  • RFID, barcode, sistemi di tracking
  • system integration applicata all’automazione dei processi.

Mi raccomando, ricorda che, come sempre in caso di agevolazioni pubbliche, tutte le spese rimborsabili sono intese al netto dell’IVA.

Quando è possibile presentare la domanda per accedere al voucher?

Le domande per ottenere il contributo a fondo perduto possono essere presentate:

  • Misura A: fino allle 21:00 del  31 Luglio 2019 fino all’esaurimento delle risorse disponibili.
  • Misura B: fino alle ore 21:00 del 30 Settembre 2019 e fino all’esaurimento delle risorse disponibili.
Il tempo è poco, è vero, ma con l’aiuto di Trovabando presentare la tua domanda è un gioco da ragazzi!

Hai bisogno di un supporto professionale per presentare la tua domanda alla Camera di Commercio di Roma?

Scrivici all’indirizzo [email protected] oppure contattaci in chat!

>