Come partecipare al Bando ICT Calabria

bando-ict-calabria

Condividi subito la news sui tuoi Social!

Bando ICT Calabria. Leggi la scheda sintetica e scopri ora come la regione Calabria sostiene l’adozione di tecnologie informatiche nelle sue PMI

Indice

Avviso: non è più possibile presentare domanda per questo bando. Nel frattempo non perderti le novità della finanza agevolata, clicca qui!

Le aziende calabresi crescono se investono in tecnologia!
É proprio così, e la Regione Calabria, con il suo ultimo bando, ha deciso di sostenerle nell’adozione di nuovi sistemi per l’informazione e la comunicazione.

Qual è la finalità del Bando ICT Calabria?

L’agevolazione prevista per le PMI calabresi bando ICT Calabria ha lo scopo di promuovere l’adozione e la diffusione di nuove tecnologie e di favorire l’introduzione di innovazione di prodotto e di processo per incrementarne la produttività.

Qual è la dotazione finanziaria del bando?

L’ammontare complessivo delle risorse finanziarie di questo bando è pari a 7 milioni di euro!

Chi può presentare la domanda?

Possono presentare domanda di per il bando ICT Calabria:

  • le piccole e medie imprese (PMI) con unità locale o sede operativa in Calabria;
  • i liberi professionisti, singoli o associati; ebbene si, grazie alla nuova Legge di Stabilità 2016 anche loro sono stati finalmente equiparati alle Piccole e Medie Imprese ai fini dell’accesso alle agevolazioni previste dalla programmazione dei fondi strutturali 2014-2020!

Ma attenzione, per partecipare a questo bando le imprese e i professionisti devono, alla data di pubblicazione del presente Avviso sul BURC, aver iniziato l’attività e aver approvato e presentato almeno un bilancio o una dichiarazione dei redditi.

Inoltre, possono accedere alle agevolazioni anche:

  • i consorzi o le società consortili di imprese;
  • le reti di piccole e medie imprese (PMI), che intendano realizzare un progetto di rete.

Bando ICT: 7 milioni di euro a sostegno dell’adozione di nuove tecnologie informatiche in Calabria!

Che tipo di contributo è previsto?

Le agevolazioni previste dal bando ICT Calabria sono erogate secondo il regime «de minimis» e concesse nella forma di un contributo in conto capitale, nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino all’importo massimo di:

  • 200.000 euro per progetti proposti da reti di imprese;
  • 100.000 euro per progetti proposti da singole PMI.

Sono molti soldi vero? Se vuoi compilare al meglio la tua domanda di partecipazione ed avere maggiore probabilità di vincere, non essere timido…Contattaci subito!

Quali sono i settori ammessi?

Il bando ICT Calabria, nel suo primo allegato, individua precisamente quali sono i codici ateco ammessi alla partecipazione dell’agevolazione.
Controlla di possedere tutti i requisiti richiesti per partecipare al bando prima di impiegare il tuo tempo nella preparazione della documentazione! Se hai dei dubbi non esitare, CONTATTACI ORA!

Quali sono i progetti possono essere agevolati?

Il bando ICT Calabria mira ad incentivare gli interventi per l’introduzione di strumenti informatici e telematici avanzati e la loro integrazione con l’organizzazione aziendale/professionale, riguardanti in particolare:

  • Implementazione e diffusione di metodi di acquisto e vendita online (e-commerce)
  • Sviluppo di nuove funzioni avanzate nel rapporto clienti/fornitori
  • Condivisione di sistemi di cooperazione e collaborazione tra imprese/professionisti
  • Sviluppo di sistemi di manifattura digitale
  • Riorganizzazione e miglioramento dell’efficienza dei processi produttivi e di erogazione dei servizi
  • Sviluppo di sistemi che favoriscono l’integrazione
  • Sviluppo di sistemi di sicurezza informatici

Quali sono le spese ammissibili?

Per la realizzazione dei progetti previsti dal bando ICT Calabria, le specifiche spese ammesse individuate dal bando sono:

  • Acquisto di attrezzature, strumenti e sistemi nuovi di fabbrica, dispositivi, software
  • Acquisto di servizi erogati in modalità cloud computing e software as a service
  • Acquisizione di brevetti e licenze
  • Servizi di consulenza specialistica
  • Costi per l’ottenimento della fidejussione e collaudi

Da quando posso presentare la domanda al bando ICT Calabria?

Così come definito nel bando ICT Calabria pubblicato sul BURC n. 108 del 28/10/2016 le domande dovranno essere compilate on line, previa registrazione, sottoscritte digitalmente e inviate tramite procedura telematica.

  • La piattaforma informatica sarà aperta a partire dal 20/01/2017 e gli utenti potranno caricare la propria domanda sul sito della Regione Calabria.
  • Una volta caricate le domande, queste dovranno essere inviate a partire dal 04/02/2017, e nei giorni successivi, dalle ore 09.00 alle ore 19.00
  • La data di chiusura dello sportello per la presentazione delle domande non è ancora stata stabilita.
    Dipenderà dalla disponibilità delle risorse finanziarie.

Non sei ancora sicuro che questo sia il bando adatto a te? Chiedi a noi di Trovabando!

Concentrati solo sul tuo business, a trovare il bando giusto per te ci pensiamo noi!

Se ti è piaciuto questo articolo, o pensi che possa essere utile per qualche tuo amico, lascia un commento e condividilo sui social!

Alessia Borrelli

Laureata con lode in “Economia e Management” presso l’Università Roma Tre con tesi sperimentale in “Strategie competitive dei servizi finanziari”. Ha maturato competenze nell’ambito del Fintech, delle ricerche di marketing e dell’analisi statistica. Collabora con Trovabando occupandosi della gestione del CRM e della definizione di strategie di marketing. È impegnata, inoltre, nella realizzazione della documentazione progettuale connessa alle agevolazioni pubbliche e fondi strutturali europei.

Articoli correlati