Seleziona una pagina

T…come Tasso agevolato

Che cosa significa tasso agevolato? Scoprilo ora nella nostra nuova voce del Glossario della finanza agevolata 

26 Lug, 2017

Se il tuo consulente di fiducia ti informa che un determinato finanziamento prevede un tasso agevolato, significa che è prevista una forma di agevolazione per il pagamento degli interessi. Ciò che è agevolato, infatti, è proprio il tasso d’interesse.

Quindi, cosa significa tasso agevolato?

Con un finanziamento a tasso agevolato, quindi, potrai ricevere un prestito ad un tasso d’interesse più vantaggioso rispetto ai normali tassi di mercato. I tassi d’interesse di mercato possono variare nel tempo, ma non ci soffermeremo su questo.

Facciamo un esempio.

Ammettiamo che il normale tasso di mercato sia pari al 6%.

Se prendi un prestito di 24 mila euro, in questo caso dovrai restituire a fine periodo quello che ti è stato dato in prestito, più 1.440 euro di interessi.

Poter avere un tasso agevolato su quel finanziamento, significa che potrai pagare meno del 6% di interessi. Ammettiamo che il tasso d’interesse “agevolato” sia del 2%: ciò significa che pagherai solo 480 euro di interessi, risparmiando circa 1.000 euro.

In realtà il calcolo della rata di finanziamento relativa agli interessi è un po’ più complesso, perché dipende dalla durata del finanziamento e dalla periodicità delle rate. Ma in questo caso stiamo semplificando per far capire il concetto di agevolazione, e non le caratteristiche tecniche del calcolo di una rata di un mutuo

 

Come può essere “agevolato”?

I finanziamenti agevolati, sono spesso associati ad altre forme di agevolazione, come abbiamo già anticipato nel nostro precedente articolo relativo ai  finanziamenti agevolati, che fa parte del glossario della finanza agevolata.

Ad esempio si possono associare al finanziamento agevolato specifiche garanzie, oppure accade spesso che un bando pubblico possa prevedere, oltre ad un tasso agevolato anche contributi in conto interessi

Tutte queste forme di agevolazione sono finalizzate all’abbattimento del tasso di interesse.

 

Quindi, qual è la particolarità del finanziamento a tasso zero?

Il finanziamento a tasso zero è “solamente” la forma di finanziamento agevolato più vantaggiosa di tutte. Perchè? Perchè in questo caso non dovrai pagare gli interessi sul prestito che hai richiesto.

Ad esempio: per un finanziamento di 24.000 euro (come sopra), potrai pagare una rata più bassa, restituendo esattamente quanto ti è stato dato in prestito, senza interessi aggiuntivi .

 

Tutto chiaro?

Siamo quasi alla fine del nostro glossario: se ti sei perso qualche definizione, significato o approfondimento, puoi tornare sulla categoria “abc della finanza agevolata”.

Non perderti tutti gli aggiornamenti del nostro Glossario per conoscere ogni giorno qualcosa di più sul mondo della finanza agevolata e dei contributi alle imprese!

Desideri approfondire qualche concetto o curiosità relativo al mondo delle agevolazioni alle imprese e della finanza agevolata che non abbiamo ancora trattato? Non essere timido, scrivilo nei commenti. Saremo felici di poterti aiutare realizzando un articolo o un approfondimento sul tema che ti interessa maggiormente.

 

Se ti è piaciuto questo articolo, o pensi che possa essere utile per qualche tuo amico, lascia un commentocondividilo sui social!

 

>