Gestione Studio Dentistico: 5 Consigli Efficaci

dentista donna con un paziente

Condividi subito la news sui tuoi Social!

Con una pianificazione adeguata e strategie economiche ben mirate, potrai riuscire a massimizzare i tuoi profitti, garantendo la sostenibilità a lungo termine del tuo studio dentistico.

Indice

Come gestire al meglio uno studio dentistico?

Se stai leggendo questo articolo è probabile che tu sia alla ricerca di consigli sulla gestione finanziaria del tuo studio dentistico.

Non temere: ti garantisco che con una pianificazione adeguata e strategie economiche ben mirate, potrai riuscire a massimizzare i tuoi profitti, garantendo la sostenibilità a lungo termine del tuo studio.

Quali sono i pilastri per una corretta gestione dello studio dentistico?

In questo articolo vogliamo esplorare i migliori consigli per una gestione finanziaria sana e prudente di uno studio dentistico.

Ricorda: molte delle spese necessarie possono essere sostenute anche attraverso le agevolazioni pubbliche disponibili per il settore odontoiatrico, come il costo per l’acquisto dei macchinari biomedicali e di tutta la strumentazione necessaria per effettuare l’attività.

Forse non sapevi che dal 2017 anche i liberi professionisti, come medici, veterinari e dentisti possono accedere alle agevolazioni pubbliche, in particolare i fondi strutturali.

La legge di stabilità, infatti, ha equiparato i liberi professionisti alle piccole e medie imprese. Infatti, è stata data la possibilità, anche ai titolari di partita iva, di richiedere agevolazioni e contributi pubblici.

1. Scegli un gestionale per il controllo accurato di spese e prenotazioni

Una delle prime misure da adottare è l’implementazione di un sistema di contabilità dettagliato. 

Monitorare tutte le spese, dalle forniture mediche ai costi di pubblicità, ti permetterà di avere una panoramica chiara delle uscite e di identificare eventuali aree in cui è possibile ridurre i costi. 

L’utilizzo di software di contabilità specifici per il settore dentale può semplificare significativamente questo processo.

Ma ti dirò di più: le agevolazioni pubbliche possono coprire una parte degli investimenti in software e sistemi di gestione, rendendo più accessibili queste tecnologie.

2. Investi in tecnologie innovative

L’investimento in tecnologie all’avanguardia può sembrare costoso inizialmente, ma ti assicuro che può ridurre i costi operativi nel lungo termine. 

Per esempio, l’adozione di sistemi digitali per la gestione delle cartelle cliniche non solo migliora l’efficienza ma riduce anche la necessità di spazio fisico per l’archiviazione, diminuendo i costi di gestione. 

Tra i più famosi in Italia c’è sicuramente XDENT, il gestionale che consente di automatizzare tutte quelle attività time-consuming, che vanno dalla presa di un appuntamento fino alla fatturazione.

L’acquisto di nuova tecnologia può essere facilitato da specifiche agevolazioni pubbliche dedicate all’innovazione tecnologica nel settore sanitario, che permettono di ammortizzare l’investimento iniziale più velocemente.

3. Gestisci le scorte in modo ottimizzato

Mantieni le scorte al minimo necessario per evitare sprechi. 

Avere un inventario ben gestito, che preveda una rotazione regolare e l’approvvigionamento basato sulle effettive necessità, può ridurre significativamente i costi legati agli articoli non utilizzati o scaduti. 

Anche in questo caso, considera l’utilizzo di sovvenzioni per la gestione ottimale delle scorte: potresti investire in sistemi di inventario più sofisticati o ecocompatibili.

4. Pianifica gli aspetti fiscali strategicamente

Una consulenza fiscale professionale è essenziale per sfruttare al meglio le possibili deduzioni e per evitare sanzioni. 

Un commercialista esperto nel settore sanitario può offrire preziosi consigli su come strutturare le finanze per massimizzare le deduzioni fiscali disponibili.

5. Sviluppa di un modello di prezzo flessibile

Come per ogni business, un’attività performante passa da una strategia di prezzi ottimale.

Adotta un modello di prezzo che rifletta i vari livelli di servizio offerti, permettendo ai pazienti di scegliere in base alle loro capacità finanziarie. 

Offrire, ad esempio, pacchetti di trattamento o piani di pagamento dilazionato può attrarre un numero maggiore di pazienti mantenendo un flusso di cassa stabile. 

Ora che conosci gli aspetti più importanti per una gestione finanziaria ottimale del tuo studio professionale, non ti resta che esplorare tutte le opportunità offerte dalle agevolazioni regionali e nazionali per i liberi professionisti!

Utilizza subito Trovabando e scopri solo le agevolazioni a cui puoi accedere davvero!

Trovabando

Articoli correlati

Mail sent

Iscriviti alla Newsletter gratuita 

Sul nostro blog potrai scoprire tutte le nuove agevolazioni nazionali ed europee e sapere quali possono essere più utili per i tuoi progetti (assunzione personale, acquisto macchinari, export e così via).

>

Contattaci e scopri come possiamo aiutarti

👇 Compila il form qui in basso: ti risponderemo il prima possibile

Contattaci e scopri come possiamo aiutarti

👇 Compila il form qui in basso: ti risponderemo il prima possibile