Seleziona una pagina

Fondo perduto Regione Lazio fino a € 30.000 per attività nel settore culturale e creativo

Fondo per la creatività: finanziamenti a fondo perduto per il sostegno e lo sviluppo di imprese nel settore delle attività culturali e creative

10 Apr, 2019

Scheda agevolazione

Fondo Creatività della Regione Lazio è il nuovo contributo a fondo perduto destinato alla nascita ed allo sviluppo di attività e startup nell’ambito della creatività e della cultura.

  • Piccole e Medie imprese (PMI) costituite da meno di 24 mesi, ivi comprese le ditte individuali
  • liberi professionisti attivi da meno di 24 mesi
  • I titolari di p.iva attivi da meno di 24 mesi
  • Aspiranti imprenditori, ovvero persone fisiche intenzionate ad aprire una attività in caso di aggiudicazione del bando

Fino a € 30.000 a fondo perduto a copertura dell’80% delle spese previste dal bando

  • spese per la costituzione
  • spese per adeguamenti strutturali e/o impiantistici
  • macchinari, le attrezzature (compreso hardware) e altri beni strumentali
  • oneri per la fornitura di servizi qualificati
  • infrastrutture di rete e collegamenti
  • costi per le fidejussioni assicurative o bancarie finalizzate all’ottenimento dell’erogazione a titolo di anticipo
  • certificazioni di processo e di prodotto
  • materiali di prova, la realizzazione di prototipi e collaudi finali
  • acquisto o la registrazione di brevetti, diritti e di marchi nazionali ed internazionali
  • acquisizione o la licenza d’uso di opere dell’ingegno o di diritti di proprietà industriale
  • spese di funzionamento dell’impresa, anche aventi natura routinaria, incluso l’acquisito di merci e servizi rivendibili per lo stretto necessario alla costituzione di un magazzino di avviamento
  • promozione e la pubblicità

Scadenza del bando prorogata

Con la determinazione dell’8 aprile 2019 la Regione Lazio ha prorogato la chiusura dei termini per la presentazione delle domande alle ore 12.00 del giorno 24 maggio 2019.

La Regione Lazio, in collaborazione con Lazio Innova, mette a disposizione € 30.000 a fondo perduto per la nascita di nuove realtà o per lo sviluppo di attività esistenti da meno di due anni nei settori dei beni culturali, dell’architettura e del design, della musica, dell’audiovisivo, dell’editoria e della produzione di videogiochi e software sul territorio regionale.

Chi può partecipare al Fondo Creatività della Regione Lazio?

Possono partecipare al bando:

  • le Piccole e Medie imprese (PMI) costituite da meno di 24 mesi, ivi comprese le ditte individuali
  • i liberi professionisti attivi da meno di 24 mesi
  • i titolari di p.iva attivi da meno di 24 mesi
  • gli aspiranti imprenditori, ovvero persone fisiche intenzionate ad aprire una attività in caso di aggiudicazione del bando

I destinatari del bando devono avere una sede nella Regione Lazio oppure devono impegnarsi ad aprire una sede nel territorio laziale entro 90 giorni dalla vittoria del bando.

Quali progetti possono essere agevolati?

Per ricevere il contributo a fondo perduto di €30.000, i richiedenti al bando dovranno presentare un progetto ricompreso nelle seguenti aree:

  • Patrimonio culturale ed artistico – arte, restauro, artigianato artistico di elevata qualità artistica, in
    continuità con le tradizioni locali o al servizio degli altri settori ammissibili, tecnologie applicate ai beni culturali, fotografia;
    Architettura e design – architettura, design, disegno industriale o design della moda;
  • Musica;
  • Audiovisivo;
  • Editoria;
  • Comunicazione;
  • Videogiochi e software.

Quali sono le spese agevolate per le quali puoi ricevere il contributo a fondo perduto?

Le spese che possono essere finanziate dal Fondo Creatività della Regione Lazio sono quelle indicate nell’elenco di seguito:

  • spese per la costituzione
  • spese per adeguamenti strutturali e/o impiantistici
  • macchinari, le attrezzature (compreso hardware) e altri beni strumentali
  • gli oneri per la fornitura di servizi qualificati
  • infrastrutture di rete e collegamenti (comprensivo delle spese di software, hardware e sito web);
  • costi per le fidejussioni assicurative o bancarie finalizzate all’ottenimento dell’erogazione a titolo di anticipo
  • certificazioni di processo e di prodotto
  • materiali di prova, la realizzazione di prototipi e collaudi finali
  • acquisto o la registrazione di brevetti, diritti e di marchi nazionali ed internazionali
  • acquisizione o la licenza d’uso di opere dell’ingegno o di diritti di proprietà industriale
  • spese di funzionamento dell’impresa, anche aventi natura routinaria, incluso l’acquisito di merci e servizi rivendibili per lo stretto necessario alla costituzione di un magazzino di avviamento
  • promozione e la pubblicità, complessivamente entro il limite massimo del 30% del totale delle spese ritenute ammissibili.

Non possono essere finanziate dal bando l’IVA e ogni altra imposta o tassa.

Che significa?

Che a fronte dell’acquisto di un bene o di un servizio, l’importo relativo al 22% di IVA sarà esclusivamente a carico tuo.

Ti ricordo, inoltre, che le spese saranno finanziate all’80%.

Facciamo un esempio pratico!

Se l’importo delle spese per costi ed investimenti che realizzerai sarà pari ad € 37.000, riceverai  un contributo a fondo perduto pari ad € 29.600.

Come vengono valutate le domande?

Le domande vengono valutate con un procedimenti a step.

  • La prima valutazione prevede la verifica formale del rispetto dei requisiti di accesso al bando.
  • La seconda valutazione prevede l’assegnazione di un punteggio relativo a diversi aspetti del progetto. I progetti che superano il punteggio di sbarramento passano alla fase successiva
  • La terza ed ultima fase di valutazione prevede un colloquio con i valutatori di Lazio Innova e l’analisi del curriculum dei proponenti e le esperienze pregresse degli stessi.

Vuoi partecipare a questo bando? Contattaci per ricevere il supporto di consulenza necessario e presenta subito la tua domanda.

Per presentare la domanda hai tempo fino al 24 Maggio 2019!

>