Seleziona una pagina

€ 30 Milioni di finanziamenti alle Pmi del Piemonte grazie alle misure di Finpiemonte

Ottime notizie per le PMI piemontesi. Finpiemonte, infatti, ha appena stanziato €30 milioni per le piccole e medie imprese del Piemonte con l’obiettivo di favorire lo sviluppo imprenditoriale regionale. 

Finpiemonte intende supportare le imprese locali facilitandole nell’accesso al credito. Le Pmi che avranno bisogno di realizzare nuovi investimenti e sviluppare nuovi progetti, potranno quindi godere dell’aiuto della Regione nella concessione di finanziamenti agevolati.

Chi potrà fare domanda?

  • Micro e pmi (costituite in qualunque forma societaria)
  • Imprese con almeno un’unità locale operativa attiva in Piemonte
  • Società operanti in tutti i settori di attività (con le limitazioni del Regolamento Ue 1407/2013)

 

Finanziamenti pmi piemonte

Strumento PMI e credito bancario, per favorire l’accesso al capitale circolante delle imprese piemontesi.

Quali sono i progetti finanziabili?

Verranno coperti i finanziamenti dedicati all’acquisto di qualsiasi bene materiale o immateriale legato allo sviluppo dell’attività stessa.

Ti faccio subito qualche esempio pratico: rientrano tra queste spese l’acquisto di nuovi macchinari o nuovi arredi, l’acquisto di licenze software, le rimanenze, le spese per servizi e consulenze, le spese generali, i costi di acquisizione o trasferimento aziendale ma ma anche i costi di acquisto o locazione dell’immobile dedicato all’attività d’impresa e tutte le spese legate allo sviluppo del prodotto aziendale.

Si, ma quanto mi verrà finanziato?

Il finanziamento in oggetto verrà coperto da risorse di Finpiemonte a tassi agevolati (per il 70%) e risorse bancarie a tassi di mercato (per il 30%). Questo potrà coprire fino al 100% delle spese ammissibili elencate sopra e dovrà avere un importo minimo di € 50.000.
Per i finanziamenti, con durata minima di 26 mesi, sarà possibile richiedere 6 mesi di preammortamento. Durante il periodo di preammortamento potrai pagare solo gli interessi, iniziando a rimborsare la quota capitale solo a partire dal settimo mese.

Le candidature sono aperte dal 10 maggio 2017, con procedura valutativa a sportello, fino ad esaurimento risorse. Dunque… affrettati!

Se sei curioso di sapere qual è la modulistica che dovrai compilare…ti accontento subito! Ecco qui il modulo di domanda che andrà compilato per richiedere questa agevolazione.

 

Se ti è piaciuto questo articolo, o pensi che possa essere utile per qualche tuo amico, lascia un commentocondividilo sui social!

>