Seleziona una pagina

La lista dei migliori voucher digitali attivi sul territorio.

9 Lug, 2020

Per aiutare le imprese a superare l’emergenza che ci ha colpiti, molte Camere di Commercio del territorio si sono attivate mettendo a disposizione delle aziende, nell’ambito del progetto “Punto Impresa Digitale”, una serie di voucher digitali per sostenere  la realizzazione di progetti innovativi realizzati utilizzando soluzioni tecnologiche, applicazioni, prodotti/servizi innovativi incentrati sulle tecnologie Industria 4.0.

Si tratta di un interessante sostegno concreto a favore della digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese italiane.

In linea generale i voucher digitali sono erogati attraverso appositi Bandi pubblicati dalla specifica Camera di commercio a cadenza variabile e consentono di effettuare investimenti in:

  • Servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste dal bando specifico;
  • Acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti.

 

Vediamo insieme nel dettaglio alcuni dei principali voucher digitali attualmente attivi sul territorio.

Bando Voucher Voucher I4.0 Avellino

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di Commercio di Avellino ammontano ad euro 100.000,00: non si tratta sicuramente di un importo enorme ma potrebbe risultare sufficiente a soddisfare il fabbisogno delle imprese localizzate nel territorio.

Se la tua è una micro, piccola o media impresa con sede nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Avellino, risulti attiva, in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese e con il pagamento del diritto annuale questa agevolazione fa sicuramente al caso tuo!

 

Che tipo di agevolazione posso richiedere?

Le agevolazioni vengono concesse sotto forma di voucher e ciascun voucher avrà un importo unitario massimo di euro 5.000,00.

Fa attenzione però perchè l’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili.

Se la tua impresa è in possesso del rating di legalità ti verrà riconosciuta una premialità di euro 250,00, nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto dei pertinenti massimali relativi agli aiuti temporanei di importo limitato.

 

Quali spese posso effettuare?

Quanto alle spese che puoi effettuare, il bando prevede che queste si riferiscano a tre macro categorie:

  • Servizi di consulenza e formazione relativi a una o più delle tecnologie abilitanti tra quelle previste dal Bando;
  • Acquisto di beni e servizi strumentali inclusi dispositivi e spese di connessione funzionali all’acquisizione di tecnologie abilitanti;
  • Spese per l’abbattimento degli oneri di qualunque natura (quali spese di istruttoria bancaria, interessi, premi di garanzia, ecc) relativi a finanziamenti anche bancari per la realizzazione di progetti di innovazione digitale.

 

Quando posso richiedere il voucher?

La domanda di contributo dovrà essere presentata dalle ore 9.00 del 3 luglio 2020 con scadenza fino al 30 ottobre 2020.

Bando Voucher Voucher I4.0 Brindisi

La Camera di Commercio di Brindisi a stanziato nel complesso risorse per euro 65.875,28: si tratta di uno stanziamento modesto per cui se sei interessato  a questo voucher ti consiglio di non perdere tempo!

Questo voucher rappresenta un’ottima occasione per digitalizzare la tua attività purché tu sia una micro, piccola o media impresa con sede nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Brindisi, risulti attiva, in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese e con il pagamento del diritto annuale.

 

Che tipo di agevolazione posso richiedere?

Le agevolazioni vengono concesse sotto forma di voucher e ciascun voucher avrà un importo unitario massimo di euro 2.500,00.

Fa attenzione però perchè l’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili.

Inoltre, se la tua impresa è in possesso del rating di legalità ti verrà riconosciuta una premialità di euro 200,00, nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto dei pertinenti massimali relativi agli aiuti temporanei di importo limitato.

 

Quali spese posso effettuare?

Potrai richiedere il vouchere il voucher per le tue spese di digitalizzazione a patto che quest rientrino in queste categorie:

  • Servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste del Bando;
  • Acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti;
  • Spese per l’abbattimento degli oneri di qualunque natura (quali spese di istruttoria, interessi, premi di garanzia, ecc.) relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione del tuo progetto di innovazione digitale.

Fai attenzione però perchè le spese per l’abbattimento degli oneri non possono superare il limite del 10% del costo totale del progetto finanziato.

 

Quando posso richiedere il voucher?

Potrai inoltrare la tua richiesta esclusivamente in modalità telematica, dalle ore 8:00 del 26/06/2020 alle ore 21:00 del 30/10/2020.

Come ti dicevo le risorse stanziate non sono molte perciò ti consiglio di fare la tua domanda di partecipazione il prima possibile.

Bando Voucher Voucher I4.0 Arezzo

Le risorse che la Camera di Commercio di Arezzo ha complessivamente stanziato a favore delle imprese del territorio ammontano a euro 200.000,00.

Se hai intenzione di digitalizzare la tua attività e sei una micro, piccola o media impresa con sede nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Brindisi, risulti attiva e sei in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese e con il pagamento del diritto annuale potrai realizzare con serenità il tuo progetto attingendo a queste risorse pubbliche.

 

Che tipo di agevolazione posso richiedere?

Le agevolazioni vengono concesse sotto forma di voucher e ciascun voucher avrà un importo unitario massimo di euro 3.500,00. Fai attenzione però perchè per poter richiedere il voucher dovrai effettuare un investimento minimo di Euro 1.430,00

Inoltre, l’agevolazione concessa non potrà superare il 70% delle spese ammissibili. 

Se però la tua impresa è in possesso del rating di legalità ti verrà riconosciuta una premialità di euro 250,00, nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto dei pertinenti massimali De Minimis.

Ricorda anche che i voucher saranno erogati con l’applicazione della ritenuta d’acconto del 4%.

 

Quali spese posso effettuare?

Come per i voucher precedenti potrai richiedere il tuo contributo per effettuare le tue spese per:

consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste del presente Bando;

  • Servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste del Bando;
  • Acquisto di beni e servizi strumentali inclusi dispositivi funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti;
  • Spese per l’abbattimento degli oneri, quali spese di istruttoria, relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione digitale riferiti agli ambiti tecnologici indicati nel presente Bando.

 

Quando posso richiedere il voucher?

Le domande di voucher devono essere trasmesse esclusivamente in formato immodificabile PDF a partire dal giorno 29/06/2020 al giorno 30/09/2020 e comunque fino ad esaurimento risorse disponibili.

Bando Voucher Voucher I4.0 Siena

Le Camera di Commercio di Siena ha complessivamente stanziato risorse a favore delle imprese del territorio, per un ammontare di euro 200.000,00.

Se hai una micro, piccola o media impresa con sede nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Brindisi, risulti attiva e sei in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese e con il pagamento del diritto annuale hai sicuramente trovato il voucher giusto per i tuoi progetti di digitalizzazione aziendale!

 

Che tipo di agevolazione posso richiedere?

Questo bando prevede la concessione di voucher di importo unitario massimo di euro 3.500,00.

Come nel caso precedente per poter richiedere il voucher dovrai effettuare un investimento minimo di Euro 1.430,00 altrimenti, purtroppo, non potrai fare domanda.

L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili ma se la tua attività è in possesso del rating di legalità ti verrà riconosciuta una premialità di euro 250,00, nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto dei pertinenti massimali De Minimis.

Ricorda anche che i voucher saranno erogati con l’applicazione della ritenuta d’acconto del 4%.

 

Quali spese posso effettuare?

Il bando prevede che le spese che andrai ad effettuare si riferiscano obbligatoriamente a tre macro categorie:

  • Servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più delle tecnologie abilitanti tra quelle previste dal Bando;
  • Acquisto di beni e servizi strumentali inclusi dispositivi funzionali all’acquisizione di tecnologie abilitanti;
  • Spese per l’abbattimento degli oneri, quali spese di istruttoria, relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione digitale riferiti agli ambiti tecnologici indicati nel presente Bando.

 

Quando posso richiedere il voucher?

Le domande di voucher devono essere trasmesse esclusivamente in formato immodificabile PDF dal giorno 29/06/2020 al giorno 30/09/2020 e comunque fino ad esaurimento risorse disponibili.

 

Per adesso questi sono i voucher migliori ma abilita le notifiche perchè questo articolo è in continuo aggiornamento e sono previste tante novità…

Se ti è piaciuto questo articolo, o pensi che possa essere utile per qualche tuo amico, lascia un commentocondividilo sui social!

>