Seleziona una pagina

Incentivo Occupazione Sud prorogato dalla Legge di Bilancio 2019

31 Mag, 2019

Aggiornamento Decreto Crescita: Il Decreto Legge n. 34 del 30 aprile 2019, noto come Decreto Crescita ha esteso il bonus anche alle assunzioni effettuate dal 1° gennaio al 30 aprile 2019. In questo modo è possibile usufruire dell’incentivo per le assunzioni effettuate nel corso di tutto il 2019.

Anche nel 2019 torna l’agevolazione Incentivo Occupazione Sviluppo Sud, finalizzata a ridurre il costo del lavoro nelle regioni del Mezzogiorno, anche nota come Bonus Sud.

Quest’anno però l’incentivo per i datori di lavoro è valido solo per le assunzioni effettuate dal 1° maggio al 31 dicembre 2019, con buona pace di chi ha deciso di avviare l’anno rendendo felice qualche nuovo lavoratore.

Come funziona il Bonus Sud 2019?

L’agevolazione spetta ad ogni datore di lavoro privato (anche non imprenditore), e consiste in uno sgravio contributivo corrispondente al costo della contribuzione previdenziale, con la sola esclusione di premi e contributi dovuti all’INAIL, per un risparmio fino a 8.060 euro su base annua per ogni nuovo lavoratore (pari a 671,66 euro da riparametrare e porre a conguaglio mensilmente), per un massimo di 12 mesi.

Chi assume deve trovarsi in una delle regioni considerate meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) o in una delle regioni in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna), mentre i lavoratori/trici devono essere giovani in stato di disoccupazione fra i 16 e i 34 anni o persone di più di 35 anni e che siano privi di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi.

Per quali tipologie di contratti è utilizzabile?

Vediamo ora quali sono i tipi di assunzioni per i quali è possibile accedere al contributo:

1) Assunzioni a tempo indeterminato, sia full-time che part-time
2) Assunzioni a tempo indeterminato a scopo di somministrazione
3) Contratti di apprendistato professionalizzante
4) Contratti di lavoro subordinato in una cooperativa di lavoro
5) Trasformazione di un rapporto di lavoro a tempo determinato in un rapporto a tempo indeterminato (in questo caso, chiaramente, il requisito di disoccupazione del lavoratore non è necessario).

Sono invece esclusi i contratti per il lavoro domestico, intermittente o occasionale.

Come richiedere il Bonus Sud?

La data ultima per la fruizione dell’incentivo è il 28 febbraio 2021.

Tuttavia, al momento, manca ancora la pubblicazione della Circolare INPS contenente le modalità operative per usufruire dello sgravio. Perciò per sapere come richiedere il Bonus ed ottenere l’incentivo è necessario attendere ancora qualche giorno. Cercheremo di tenervi aggiornati a riguardo.

Questo potrebbe lasciare una flebile speranza a chi avesse proceduto con le assunzioni/trasformazioni in data antecedente al 1° maggio: potrebbe infatti ancora arrivare una rettifica del Decreto ANPAL con una modifica delle date, come del resto già avvenuto in altre occasioni. [Aggiornamento: la modifica è stata emanata con il Decreto Crescita]

Se così non fosse, il consiglio è, ovviamente, di non lasciarsi sfuggire nessun’altra opportunità agevolativa. Come? Grazie a Trovabando!

Concentrati solo sul tuo business, a trovare il bando giusto per te ci pensiamo noi!

Se ti è piaciuto questo articolo, o pensi che possa essere utile per qualche tuo amico, lascia un commentocondividilo sui social!

>