Seleziona una pagina

In diritto è persona fisica l’essere umano in quanto soggetto di diritto e, quindi, dotato di capacità giuridica. Negli ordinamenti statali attuali la soggettività giuridica è riconosciuta a tutti gli esseri umani.

La soggettività giuridica delle persone fisiche non è sempre presente negli ordinamenti diversi da quelli statali: ad esempio, nell’ordinamento internazionale sono soggetti di diritto gli Stati e le organizzazioni internazionali, ma non le persone fisiche.

Nell’ordinamento italiano sono persone fisiche gli esseri umani che con la loro nascita diventano soggetti rilevanti ai fini del diritto, in quanto secondo l’articolo 1 del codice civile divengono titolari di diritti e doveri, cioè acquisiscono la capacità giuridica.

>