Seleziona una pagina

Con il termine startup innovativa”, si definisce una società di capitali, costituita anche in forma cooperativa, che risponde a determinati requisiti ed ha come oggetto sociale esclusivo o prevalente: lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico (ai sensi dell’art. 25, comma 2, del Decreto-legge n. 179/2012).

 

Report dati strutturali delle Startup innovative aggiornato al terzo trimestre 2015

Report con dati strutturali di Infocamere sulle startup innovative in Italia

 

I dati del Report di Infocamere

Grazie ad un rapporto pubblicato dal MiSE e Infocamere possiamo affermare che tra giugno e settembre 2015 sono nate 456 nuove imprese innovative, circa il 10.8% in più rispetto al trimestre precedente, mentre le società di capitali sono cresciute dello 0.85%.

Inoltre, il capitale sociale di queste startup è aumentato (+11%), laddove quello delle società di capitali è in contrazione (-0.31%).

In valore assoluto le regioni che contribuiscono maggiormente alla nascita sono (nell’ordine) la Lombardia, l’Emilia-Romagna e il Lazio, mentre a livello provinciale si possono citare Milano (680 startup), Roma (389), Torino (246), Napoli (143) e Bologna (142).

Le startup innovative a carattere d’impresa femminile sono il 13% del totale, mentre per le società di capitali tale percentuale è pari al 16.5%.

Per le imprese giovanili, abbiamo una quota di contribuzione quattro volte superiore tra startup e società di capitali, ossia 23.9% contro il 6.8% del resto delle imprese che assumono la stessa forma giuridica.

Anche se le startup in perdita sono una percentuale maggiore rispetto a quelle in utile (57% vs 43%), a livello occupazionale, da settembre 2014 a giugno 2015, oltre all’aumento del numero dei soci, si riporta un aumento del numero dei dipendenti.

Imprese in utile e creazione di occupazione

Il numero di persone complessivamente coinvolte nelle startup innovative registra un incremento del 64%, passando da 13 mila unità a quasi 22 mila, con un tasso di crescita relativo dei dipendenti pari a quasi l’88%.

Infine, confrontando le sole imprese in utile, gli indici di redditività (ROI e ROE) sono sensibilmente migliori per le startup innovative rispetto alle società di capitali.

A quanto pare, in Italia, l’innovazione crea lavoro, soprattutto per giovani e donne: si potrebbe concludere, dunque, che investire in startup innovative sia un vero must.

 

Ti piacerebbe sapere se la tua impresa è realmente ammissibile a partecipare a bandi ed agevolazioni pubbliche?

Registrati su Trovabando e scopri tutti i bandi e le agevolazioni a cui la tua impresa può DAVVERO partecipare!

Concentrati solo sul tuo business, a trovare il bando giusto per te ci pensiamo noi!

>