Microcredito Regione Lazio – tutte le novità di Fondo Futuro

Microcredito Regione Lazio le novità di fondo futuro 2017

Microcredito Regione Lazio – tutte le novità di Fondo Futuro

Il Microcredito di Fondo Futuro riparte anche quest’anno! Dal 21 Novembre 2017 nel Lazio è, infatti, possibile presentare la richiesta per questa agevolazione che mette a disposizione fino a €25.000 ad un tasso agevolato dell’1% da rimborsare in rate mensili su 7 anni. Scopriamo insieme quali sono le principali novità del bando di quest’anno!

1. Due linee: un solo bando

Il Microcredito della Regione Lazio mette a disposizione per l’annualità 2017 uno stanziamento di € 9 Milioni e  prevede la possibilità di accedere a due diverse linee. la prima, c.d Linea Sisma, è dedicata alle imprese dei 15 comuni colpiti dal terremoto del 24 Agosto 2016 e consente il finanziamento di spese connesse con le esigenze di liquidità aziendale.  La seconda linea, denominata Linea di intervento A Fondo Futuro 2014-2020 è dedicata agli aspiranti imprenditori, liberi professionisti, ditte individuali, e microimprese della Regione Lazio e prevede la possibilità di finanziare costi ed investimenti per la nascita o lo sviluppo di attività di impresa.

2. Linea di intervento A – Fondo Futuro 2014- 2020 

La linea di intervento A, più conosciuta come Fondo Futuro mette a disposizione delle micro imprese e degli aspiranti imprenditori del Lazio un finanziamento fino a €25.000 ad un tasso dell’1%. Il finanziamento sarà rimborsabile in rate mensili su 7 anni. Potranno richiedere questa agevolazione le micro imprese laziali, ovvero quelle realtà aziendali con meno di 9 dipendenti ed un fatturato inferiore ai €2 Milioni, i liberi professionisti e titolari di partita iva e gli aspiranti imprenditori e le persone fisiche che intendano costituire la propria impresa. Sono invece escluse le associazioni e le onlus.

3. Linea liquidità sisma

La linea Liquidità Sisma prevede uno stanziamento di €3 Milioni è dedicata alle aziende di qualsiasi settore con una sede operativa nei 15 comuni interessati dal sisma del 24 Agosto 2016.  Le agevolazioni connesse con la linea sisma sono finalizzate a finanziare le esigenze di liquidità aziendale fino ad un massimo di €10.000. Le imprese che fanno richiesta di accesso alla Linea Sisma possono, se ne hanno i requisiti, richiedere anche le agevolazioni previste dalla linea Fondo Futuro.

4. Microcredito Regione Lazio: possono partecipare anche le srls e le srl

Il bando di quest’anno consente anche alle società di capitali sotto forma di srl e srls di partecipare ma solo se si tratta di microimprese. Per partecipare le srl e le srls dovranno dimostrare di avere una effettiva difficoltà di accesso al credito e presentare una serie di documenti quali visura camerale, gli ultimi due bilanci approvati, la relazione sulla gestione, ed i dati di bilancio provvisori di Stato Patrimoniale e Conto Economico aggiornati all’ultima data disponibile.

5. Priorità di accesso

Fondo futuro prevede uno stanziamento di €3.5 Milioni ed una priorità di accesso per alcune categorie di soggetti come:

  • Donne di qualsiasi età
  • Giovani con meno di 35 anni
  • Adulti con più di 50 anni
  • Soggetti che hanno partecipato alle iniziative regionali “torno subito”, “in studio” e “coworking
  • Lavoratori Svantaggiati

6. Durata di realizzazione del progetto

Il progetto presentato dovrà avere una durata massima di 12 mesi. Ricorda che se vuoi partecipare non potrai cedere o vendere i beni che hai acquistato con il finanziamento prima di 5 anni dal loro acquisto e non potrai trasferire il tuo progetto al di fuori della Regione Lazio sempre per 5 anni.

7. Criteri di selezione delle domande per Fondo Futuro 

Le richieste saranno selezionate in base ad una serie di criteri quali:

  • qualità e coerenza e chiarezza espositiva del progetto presentato;
  • congruità e correttezza del piano economico e finanziario presentato nel business plan;
  • coerenza del progetto rispetto alle finalità del Programma Operativo FSE 2014- 2020 della Regione Lazio e capacità del progetto di assicurare lo sviluppo di attività imprenditoriali e di garantire un impatto duraturo sull’occupazione;
  • capacità di innovazione;
  • capacità economico-finanziaria di rimborso del finanziamento;

Vista l’importanza della proposta progettuale, a meno che tu non abbia competenze specifiche nella realizzazione del business plan prendi in considerazione l’ipotesi farti supportare nella stesura dello stesso!

8.  Spese finanziabili da Fondo Futuro 

Le spese che possono essere finanziate dal Microcredito, per la sola Linea A Fondo Futuro 2014-2020 sono:

  • spese di costituzione ma solo per le imprese non ancora costituite alla data di presentazione della domanda;
  • retribuzione dipendenti e soci lavoratori delle Cooperative, entro il limite massimo di 6 mesi e comunque entro il limite massimo del 50% delle spese ammissibili;
  • affitto (fino ad un massimo di 6 mesi);
  • consulenze, nel limite del 20% del totale delle spese ritenute ammissibili;
  • corsi di formazione;
  • materiali di consumo nel limite del 20% del totale delle spese ammesse;
  • utenze, limitatamente a quelle relative ai locali della sede operativa del destinatario;
  • opere per l’adeguamento funzionale e la ristrutturazione dei locali adibiti a attività imprenditoriale, nel limite del 50% del totale delle spese ammesse;
  • acquisto brevetti, realizzazione di sistema di qualità, certificazione di qualità, ricerca e sviluppo, realizzazione sito WEB;
  • acquisto di arredi, impianti, macchinari e attrezzature, nuovi di fabbrica;
  • acquisto di software per le esigenze produttive e gestionali dell’impresa;
  • investimenti atti a consentire che l’impresa operi nel rispetto di tutte le norme di sicurezza dei luoghi di lavoro, dell’ambiente e del consumatore.

Ricorda che il microcredito ti consente di spesare queste spese al netto dell’IVA. Quindi devi sempre tenere bene a mente che avrai bisogno della liquidità per il pagamento della quota relativa all’IVA perché questa sarà interamente a tuo carico.

9.  Spese incluse

Dal bando Fondo Futuro 2014 2020 sono escluse le seguenti spese:

  • imposta sul valore aggiunto (IVA);
  • imposte e tasse;
  • spese già fatturate al momento della presentazione della domanda, ad eccezione delle spese sostenute per l’ottenimento di servizi di accompagnamento, anche resi al fine della presentazione della domanda;
  • consolidamento debiti bancari;
  • interessi passivi;
  • acquisto di beni usati;
  • acquisto di beni di rappresentanza o ad uso promiscuo, come computer portatili, tablet e mezzi di trasporto;
  • costituzione e gestione di una rete di distribuzione o altre spese correnti connesse con l’attività d’esportazione;
  • acquisto di veicoli destinati al trasporto di merci su strada da parte di imprese che effettuano tale trasporto per conto terzi.

10. Anomalie

Il bando prevede che siano escluse le imprese o gli imprenditori ( legali rappresentanti e soci) e aspiranti imprenditori che nei 3 anni precedenti abbiano presentato situazioni c.d anomale. L’elenco delle anomalie è disponibile nell’allegato D al bando che trovi nel Supplemento 1 del BURL pubblicato il 21/11/2017 (qui puoi verificare tu stesso se rientri o meno in questa casistica) . Le principali anomalie riguardano situazioni di fallimento, concordato, accordi di ristrutturazione del debito, bancarotta ma anche protesti, pignoramenti, utenze insolute e decreti ingiuntivi.

Bene! Ora sai davvero tutto sul microcredito della Regione Lazio! Se vuoi approfondire ulteriormente la conoscenza di questa agevolazione, ti consiglio di non perdere gli altri approfondimenti presenti sul nostro blog e dedicati al microcredito.

Ti spaventano le noiose pratiche burocratiche legate alla partecipazione al bando?
Affidati ai migliori, contattaci e saremo lieti di aiutarti!

Concentrati solo sul tuo business, a trovare il bando giusto per te ci pensiamo noi!

Se ti è piaciuto questo articolo, o pensi che possa essere utile per qualche tuo amico, lascia un commentocondividilo sui social!

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *