Finanziamenti a tasso zero per il Turismo [Fare Lazio]

finanziamenti a tasso zero turismo lazio

Finanziamenti a tasso zero per il Turismo [Fare Lazio]

Che la Regione Lazio abbia avviato una politica di sostegno a favore delle imprese del settore turistico è abbastanza evidente dagli ultimi bandi proposti, interamente dedicati al turismo ed ai beni culturali. L’importanza del turismo per l’economia del Lazio è strategica, ed il supporto alle imprese turistiche ed alberghiere laziali da parte dell’amministrazione regionale è sempre più forte.

Abbiamo già parlato sul nostro blog del contributo a fondo perduto “Beni Culturali e Turismo”, ed oggi è la volta del bando Fondo Rotativo per il Piccolo Credito di Fare Lazio, che dal 20 Novembre 2017 ha reso operativa la sotto sezione dedicata al Turismo.

Il Fondo Rotativo per il piccolo credito, infatti, mette a disposizione € 4 milioni in finanziamenti a tasso zero per le strutture ricettive alberghiere operanti nel Lazio.

Ma vediamo nel dettaglio che cosa prevede questa agevolazione.

Quali sono i beneficiari del bando?

I destinatari della sottosezione dedicata al turismo del Fondo Rotativo per il Piccolo credito sono le PMI del settore turistico che svolgono l’attività di “Alberghi” nel territorio della Regione Lazio.

I beneficiari devono essere costituiti da almeno 36 mesi dalla data di presentazione della domanda, e devono avere una esposizione bancaria inferiore ai € 100.000 su crediti per cassa a scadenza.

Quale agevolazione è prevista dal Fondo Rotativo per il piccolo Credito?

Il Fondo Rotativo concede finanziamenti a tasso zero della durata massima di 36 mesi e con un anno di preammortamento e rate mensili posticipate.

Il finanziamento agevolato che può essere richiesto deve essere compreso tra i € 10.000 ed i € 50.000.

Quali spese è possibile finanziare a tasso zero?

Il Fondo Rotativo per il piccolo credito ti consente di finanziare a tasso zero le spese connesse a:

  • investimenti materiali;
  • investimenti immateriali;
  • servizi di consulenza (fino al 20% del totale delle spese ammissibili);
  • esigenze di liquidità dell’impresa (fino al 30% del totale delle spese ammissibili).

Mi raccomando, tieni bene a mente che tutti i costi o gli investimenti che ti ho elencato sopra sono ammissibili al netto dell’ IVA, e di altre imposte e tasse. Dunque, quando ti appresti a calcolare il tuo fabbisogno di cassa, considera sempre anche il valore dell’IVA che dovrai pagare.

Come presentare la domanda?

Le richieste di accesso a questa agevolazione possono essere presentate esclusivamente on-line sul portale FareLazio.

Hai bisogno di un supporto professionale per preparare il tuo progetto?
Affidati a noi, contattaci e saremo lieti di aiutarti!

 

Concentrati solo sul tuo business, a trovare il bando giusto per te ci pensiamo noi!

Se ti è piaciuto questo articolo, o pensi che possa essere utile per qualche tuo amico, lascia un commentocondividilo sui social!

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *